Chi installa per la prima volta una distribuzione Ubuntu, soprattutto se proviene da un sistema operativo Microsoft, viene spesso preso dallo sconforto poiché alcune delle comuni operazioni multimediali, quali ad esempio riprodurre un DVD, un filmato, un video su Youtube o un brano audio non sono possibili poiché richiedono l'uso di codec e/o di programmi proprietari che Canonical (la società che produce Ubuntu) ha deciso, per politica, di non distribuire.

La decisione del gruppo di Shuttleworth, infatti, è perfettamente conforme con lo spirito con il quale quest'ultimo è stato fondato, ovvero diffondere e promuovere il software libero. Purtroppo, però, tale decisione rischia di scoraggiare completamente molti utenti i quali desiderano sì un sistema operativo libero e gratuito, ma che sia usabile tanto quanto il più famoso (e famigerato) Windows. Questo "scoglio", infatti, fa si che molte persone decidano mestamente di tornare sui loro passi e di installare l'ultima, ovviamente pesantissima, versione del SO di casa Richmond (magari piratata).

In realtà, con pochi e semplici passi, è possibile ottenere una macchina multimediale in piena regola semplicemente installando un pacchetto contenuto nel repository Medibuntu.

Il repository Medibuntu non è tra quelli distribuiti con Ubuntu, pertanto va aggiunto manualmente dopo l'installazione del sistema operativo stesso. Vediamo ora come effettuare questa prima operazione necessaria: Aprite un terminale (dal menù Applicazioni->Accessori->Terminale) e copiateci dentro il seguente comando (ricordo che per incollare sul terminale potete usare il tasto destro del mouse oppure la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+C):

sudo wget --output-document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$(lsb_release -cs).list && sudo apt-get --quiet update && sudo apt-get --yes --quiet --allow-unauthenticated install medibuntu-keyring && sudo apt-get --quiet update

(fonte: http://medibuntu.org/repository.php)

e poi premete "invio"; il sistema vi chiederà di digitare la password, fatelo e premete ancora "invio". A questo punto avete "agganciato" alla vostra Linux box anche il repository di Medibuntu, dal quale potrete cominciare a prelevare software ed aggiornamenti. E qui viene il bello... Sempre da terminale, scarichiamo il "corposo" pacchetto di codec, plugin e programmi vari che trasformerà il SO rendendolo veramente multimediale digitando (o copiando ed incollando) questo comando:

sudo apt-get install non-free-codecs

seguito ancora dal tasto invio. Dopo aver scaricato un discreto quantitativo di megabyte, il sistema comincerà l'installazione di innumerevoli pacchetti, alcuni dei quali richiedono l'accettazione da parte vostra della licenza (che effettuerete cliccando su SI), altri invece scaricheranno altri pacchetti dalla rete. Al termine la vostra postazione Ubuntu sarà in grado di aprire la stragrande maggioranza dei files multimediali.

Per aumentare e migliorare ulteriormente la fruibilità di alcuni tipi di file, consiglio anche l'installazione di due multimedia player, VLC e MPLAYER, mediante il comando:

sudo apt-get install vlc mplayer

Buona visione/ascolto...